GIORNATA DI “COSTELLAZIONI MEDIANICHE” CON CLAUDIE CHLASTA – Torino, domenica 26 maggio 2024

Questa straordinaria giornata propone il metodo di costellazioni D’âme à âmes (Da anima ad anime), creato dalla medium e costellatrice francese Claudie Chlasta.

Fondandosi su specifiche dinamiche di gruppo, questo sistema offre una prospettiva totalmente nuova e sconosciuta nell’ambito della pratica delle costellazioni, mostrando come la canalizzazione e la medianità possono essere efficacemente applicate all’individuazione e alla risoluzione di numerosi problemi individuali, spesso connessi con la dimensione propriamente transgenerazionale o karmica della persona costellata.

Nella forma di vere e proprie costellazioni « medianiche », questo metodo mette inoltre in evidenza come i defunti possano ricoprire un ruolo fondamentale nella pratica delle costellazioni: non dei semplici “personaggi”, proiezione psichica delle persone costellate, bensì dei veri e propri “partecipanti” alle séance di gruppo, in grado di aiutare a comprendere e risolvere dei nodi significativi connessi a una situazione presente, come anche rimettere in discussione e finalizzare positivamente ciò che, appartenendo al passato, sembrava ormai essere definitivamente concluso o destinato a restare irrisolto.

È questo dialogo e questa stessa cooperazione tra i mondi – attivata per intermediazione del costellatore-medium – a permettere un’autentica “guarigione”, capace di prendere forma simultaneamente nel presente come nel passato, nel nostro vissuto personale come anche in quello del nostro dimensione ancestrale e transgenerazionale.

 

La giornata avrà luogo presso:
La Vita al centro, Strada del Nobile, 86/92, 10131 Torino
Orari: 9.30-18.00

 

Informazioni e iscrizioni: infos.claudie.italie@gmail.com

 

“Guardo: la vita e la morte riuniti in un grande e unico cerchio che tutto include. Continuo a guardare: un mandala umano, dove tutto ciò che era latente si è infine manifestato: il conflitto, come anche la sua soluzione. Un mandala, in cui ciascun elemento ha finalmente ritrovato il suo giusto posto. Dove ogni personaggio, con la propria presenza, il proprio potere di “lasciare la presa”, la propria energia specifica ha contributo alla risoluzione di un tutto che, soltanto ora, mostra, per la prima volta, i suoi contorni e il suo volto”.

(estratto dal volume : M.Nicoletti e Cl.Chlasta, Le costellazioni medianiche, Paris, 2016 )

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Solve : *
28 + 21 =