1–12 di 13 risultati

  • A KHRID: le istruzioni sulla “A” primordiale

    Antico di mille anni, l’A Khrid costituisce uno dei cicli più antichi d’insegnamenti Dzogchen della tradizione Bönpo tibetana.

    In maniera chiara e sintetica, quest’opera espone l’insieme degli aspetti fondamentali del cammino di realizzazione spirituale: le pratiche preliminari destinate a purificare il continuum mentale dell’adepto; le pratiche principali connesse con l’esperienza della Natura della Mente e la sua stabilizzazione attraverso lo spontaneo “dimorare” privo di sforzo; i metodi d’integrazione della pratica contemplativa nelle attività quotidiane, nonché nella dimensione del sonno e del sogno; le tecniche di “fissazione” del cielo limpido, con lo scopo di accedere all’esperienza diretta della nuda Consapevolezza priva di supporto, in tutta la sua freschezza, radianza e vastità.

    Il volume contiene inoltre una sezione specifica dedicata alla pratica del Phowa, volta a propiziare la realizzazione della Buddhità al momento della morte grazie al “trasferimento” del principio cosciente del morente nella dimensione assoluta e illuminata della Realtà.

     

    Vedi/ascolta i teaser del volume:

     

    https://www.youtube.com/watch?v=sWhKLPC9I5A

    https://www.youtube.com/watch?v=N-ZrnV87Boc&t=19s

    18.00 Aggiungi al carrello
  • Appendice a Corpo e preghiera

    Un’appendice critica al volume Corpo e preghiera di Jean Absat, con una specifica attenzione alla tematica del dialogo interreligioso promosso in ambito cattolico dopo il Concilio Vaticano II e alle sue intrinseche aporie.

    3.50 Aggiungi al carrello
  • Atto di abbandono

    Questo piccolo libro contiene il testo ispirato, stilato da Don Dolindo Ruotolo (1882-1970): uno strumento di meditazione e di preghiera, semplice e potentissimo al tempo stesso, fondato unicamente sull’abbandono fiducioso e incondizionato dell’uomo nelle mani di Cristo.

     

    Perché vi confondete agitandovi? Lasciate a me la cura delle vostre cose e tutto si calmerà. Vi dico in verità che ogni atto di vero, cieco, completo abbandono in me, produce l’effetto che desiderate e risolve le situazioni spinose…

    5.00 Aggiungi al carrello
  • Corpo e preghiera

    L’uso del corpo come strumento di preghiera contemplativa e di meditazione, secondo gli insegnamenti di un antico “pellegrino dell’anima” del XVII secolo.

    15.00 Aggiungi al carrello
  • I canti ai venticinque discepoli

    Esposta in pochi e concisi versi, la quintessenza dell’insegnamento del grande maestro buddhista Padmasambhava.

     

    …Quindi dimora senza sforzo
    nell’indescrivibile stato privo di sforzo!…

     

    4.50 Aggiungi al carrello
  • Incessante Presenza

    Sono atterrato su questo pianeta cinquant’anni fa. In poche, sparse, parole il sunto di questa mia esperienza.

     

    2.50 Aggiungi al carrello
  • La Novena dell’Abbandono

    Uno strumento di preghiera semplice e potentissimo al tempo stesso, fondato unicamente sull’abbandono fiducioso e incondizionato dell’uomo nelle mani di Cristo.

    “…Chiudete gli occhi e lasciatevi portare dalla corrente della mia grazia, chiudete gli occhi e non pensate al momento presente, stornando il pensiero dal futuro come da una tentazione, riposate in me credendo alla mia bontà…”

     

    5.00 Aggiungi al carrello
  • La novena di San Galgano

    Questo piccolo volume contiene la novena a San Galgano, cavaliere ed eremita del XII secolo: uno strumento semplice di preghiera, di meditazione e di raccoglimento interiore, destinato a sostenere il fedele nelle battaglie della vita e nel suo cammino spirituale.

    Una breve introduzione storica alla vita del Santo completa questa preziosa opera.

     

     

    “Tu che ti sei affidato alla potenza di Michele Arcangelo,
    poniti come mio scudo e mia spada davanti a me”.

     

     

     

    6.50 Aggiungi al carrello
  • La nozione di Base nello Dzogchen

    La nozione di Base (gzhi) è uno dei temi centrali dello Dzogchen o Grande Perfezione. Questa Base, espressione della vera Natura della Mente, è definita nei termini di un’Essenza primordialmente pura (ngo bo), di una Natura spontaneamente compiuta (rang bzhin) e di una Compassione onnipervadente (thugs rje).

    Queste tre modalità, chiamate le Tre Saggezze della Base, sono descritte e spiegate sulla base delle fonti canoniche, ovvero i Tantra originali dello Dzogchen e le opere esegetiche del grande maestro buddhista Longchenpa (1308-1364).

     

    “…Come Saggezza totalmente immutabile, come una Sapienza purissima e consapevole che non conosce impedimenti e che si irradia ab aeterno nell’Abisso celeste del propria Vacuità…”

     

     

     

     

     

    6.50 Aggiungi al carrello
  • La Via semplice

    Un brevissimo un testo, di una sola pagina, stilato dal viaggiatore e “rabdomante d’infinito” di origini occitane, Jean Absat, vissuto tra la Persia, l’Asia centrale e l’Armenia del XVII secolo.

    Come un antico koan, un frammento che condensa la quintessenza della sua visione spirituale, illustrata nella sua opera più nota: Corpo e preghiera: nobiltà di un filo d’erba.

     

    …nell’abbandono, l’Inizio…

     

     

     

    3.00 Aggiungi al carrello
  • Le costellazioni medianiche

    Un innovativo sistema di costellazioni fondato sull’uso della medianità

    14.00 Aggiungi al carrello
  • Nomadi dell’invisibile: l’autosacrificio rituale del chöd nel Bön tibetano

    Nel cuore dell’Himalaya, alcuni officianti appartenenti all’antica religione tibetana del Bön, compiono un lungo pellegrinaggio rituale attraverso territori selvatici e inospitali, abitati da divinità montane, geni, demoni e inquiete anime di defunti.

    Servendosi di strumenti musicali in parte ricavati da ossa umane, gli officianti evocano la presenza delle entità invisibili, così da celebrare il sacrificio simbolico del proprio stesso corpo (chöd), offerto in nutrimento agli spiriti nel corso di un singolare banchetto rituale.

    Testi, pagine di diario, immagini fotografiche narrano di questo arcaico rituale dai profondi significati spirituali.Il libro contiene una inedita traduzione del testo sacro rituale La Saggezza Segreta delle Dakini (Khandro Sangba Yeshe), realizzata da Khenpo Gelek Jinpa, abate di Shenten Dargye Ling in Francia.

    Arricchisce l’opera un DVD contenente un cortometraggio dell’autore, il canto liturgico dei monaci bönpo del monastero di Triten Norbutse e un originale contributo artistico di Franco Battiato.

     

    22.00 Aggiungi al carrello