1–12 di 14 risultati

  • Appendice a Corpo e preghiera

    Un’appendice critica al volume Corpo e preghiera di Jean Absat, con una specifica attenzione alla tematica del dialogo interreligioso promosso in ambito cattolico dopo il Concilio Vaticano II e alle sue intrinseche aporie.

    3.50 Aggiungi al carrello
  • Atto di abbandono

    Questo piccolo libro contiene il testo ispirato, stilato da Don Dolindo Ruotolo (1882-1970): uno strumento di meditazione e di preghiera, semplice e potentissimo al tempo stesso, fondato unicamente sull’abbandono fiducioso e incondizionato dell’uomo nelle mani di Cristo.

     

    Perché vi confondete agitandovi? Lasciate a me la cura delle vostre cose e tutto si calmerà. Vi dico in verità che ogni atto di vero, cieco, completo abbandono in me, produce l’effetto che desiderate e risolve le situazioni spinose…

    5.00 Aggiungi al carrello
  • Corpo e preghiera

    L’uso del corpo come strumento di preghiera contemplativa e di meditazione, secondo gli insegnamenti di un antico “pellegrino dell’anima” del XVII secolo.

    15.00 Aggiungi al carrello
  • Guru Granth Sahib (in stampa)

    Elaborato nel corso dei secoli come testo liturgico destinato alla recitazione rituale accompagnata dal canto, il Guru Granth Sahib affresca il cammino mistico a cui è chiamato ogni sincero fedele Sikh, come anche ogni altro essere umano: quello ovvero dell’unione amorosa con l’Assoluto, realizzata grazie alla recitazione ininterrotta del Nome del Signore, al ricordo costante di Dio e all’abbandono incondizionato alla sua volontà.

    Considerato dai Sikh come vera e propria incarnazione divina (avatar) in forma di sacro libro e come Guru supremo, questo testo universale è un diretto quanto travolgente invito all’immersione nella propria interiorità.

    Un’esortazione alla discesa fiduciosa verso quella dimora sacra, intima e nascosta dove l’uomo e il divino si trovano da sempre in incessante colloquio e in indissolubile unione.

     

    “Sei il Fiume di Vita;
    tutti sono dentro di Te.
    Non c’è nessuno tranne Te.
    Tutti gli esseri viventi sono Tuoi giocattoli.
    Coloro che sono separati s’incontrano e, con una grande buona sorte,
    coloro che soffrono nella separazione vengono riuniti una volta ancora.”

    Leggi tutto
  • I canti ai venticinque discepoli

    Esposta in pochi e concisi versi, la quintessenza dell’insegnamento del grande maestro buddhista Padmasambhava.

     

    …Quindi dimora senza sforzo
    nell’indescrivibile stato privo di sforzo!…

     

    4.50 Aggiungi al carrello
  • Incessante Presenza

    Sono atterrato su questo pianeta cinquant’anni fa. In poche, sparse, parole il sunto di questa mia esperienza.

     

    2.50 Aggiungi al carrello
  • La Novena dell’Abbandono

    Uno strumento di preghiera semplice e potentissimo al tempo stesso, fondato unicamente sull’abbandono fiducioso e incondizionato dell’uomo nelle mani di Cristo.

    “…Chiudete gli occhi e lasciatevi portare dalla corrente della mia grazia, chiudete gli occhi e non pensate al momento presente, stornando il pensiero dal futuro come da una tentazione, riposate in me credendo alla mia bontà…”

     

    5.00 Aggiungi al carrello
  • La novena di San Galgano

    Questo piccolo volume contiene la novena a San Galgano, cavaliere ed eremita del XII secolo: uno strumento semplice di preghiera, di meditazione e di raccoglimento interiore, destinato a sostenere il fedele nelle battaglie della vita e nel suo cammino spirituale.

    Una breve introduzione storica alla vita del Santo completa questa preziosa opera.

     

     

    “Tu che ti sei affidato alla potenza di Michele Arcangelo,
    poniti come mio scudo e mia spada davanti a me”.

     

     

     

    6.50 Aggiungi al carrello
  • La Via semplice

    Un brevissimo un testo, di una sola pagina, stilato dal viaggiatore e “rabdomante d’infinito” di origini occitane, Jean Absat, vissuto tra la Persia, l’Asia centrale e l’Armenia del XVII secolo.

    Come un antico koan, un frammento che condensa la quintessenza della sua visione spirituale, illustrata nella sua opera più nota: Corpo e preghiera: nobiltà di un filo d’erba.

     

    …nell’abbandono, l’Inizio…

     

     

     

    3.00 Aggiungi al carrello
  • Le costellazioni medianiche

    Un innovativo sistema di costellazioni fondato sull’uso della medianità

    14.00 Aggiungi al carrello
  • Mahamudra Dohakosa

    In poche, illuminanti, parole ecco esposta l’essenza dell’insegnamento del grande mahasiddha indiano Saraha e del cammino di meditazione buddhista del Mahamudra.

     

    “Nella natura primordialmente limpida simile al cielo non c’è nulla da abbandonare o da raggiungere.
    Questo è il Mahamudra libero dall’attività mentale che mira a un risultato”.

     

    6.00 Aggiungi al carrello
  • Nelle pieghe del silenzio

    In pochissime incandescenti parole, la sintesi perfetta della visione spirituale di Jean Absat: il viaggiatore e “ricercatore d’Infinito” di origini occitane, vissuto tra la Persia, l’Asia centrale e l’Armenia del XVII secolo.

     

    “Una dopo l’altra, lascia cadere le corde che ti tengono avvinto.
    Nulla più da rincorrere o desiderare.
    Nulla più da fuggire o temere”.

     

    4.50 Aggiungi al carrello