La lampada che illumina e chiarisce la Base universale

8.50

Denso e folgorante La lampada che illumina e chiarisce la Base universale è un breve testo appartenente al “ciclo segreto” dello Zhang Zhung Nyengyü: il corpus d’insegnamenti orali dello Dzogchen Bönpo, codificati nell’VIII secolo d.C. dal grande maestro Tapihritsa e dal suo discepolo diretto Nangzher Löpo.

Attraverso l’uso di immagini dirette e di metafore eloquenti, il testo tratta della nozione di Base Universale (kun gzhi), riferendosi soprattutto al suo aspetto non-duale: un elemento di estrema importanza nello Dzogchen, fondamentale non solo dal punto di vista filosofico ma anche e soprattutto da quello della pratica di meditazione.

 

“…Nonostante appaiano innumerevoli lune d’acqua sui corsi d’acqua e gli stagni, tutte si riducono all’unico disco lunare, senza distinzione alcuna. In maniera simile, sebbene appaiano in modo distinto tante saggezze della Presenza quanti sono i continua psichici individuali, in definitiva tutte queste si riferiscono senza distinzione all’unico re della Presenza intrinseca”.

 

 

Categoria: Product ID: 2604

Descrizione

La lampada che illumina e chiarisce la Base universale (traduzione dal tibetano di Philippe Cornu; edizione italiana a cura di Martino Nicoletti), Vannes, Le loup des steppes, 2022

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La lampada che illumina e chiarisce la Base universale”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
28 ⁄ 14 =